IL CAPPOTTO DI GOGOL PDF

Ritratto di Nicolaj Gogol, di Fedor A. Siamo arrivati al kin. Che farci? Ne ha colpa il clima di Pietroburgo.

Author:Fenrimuro Vimi
Country:Andorra
Language:English (Spanish)
Genre:Education
Published (Last):28 February 2007
Pages:235
PDF File Size:8.45 Mb
ePub File Size:16.27 Mb
ISBN:180-9-94724-805-7
Downloads:72167
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Togul



Il bambino venne battezzato, e durante il battesimo egli si mise a piangere e fece una smorfia, come se avesse il presentimento di diventare un giorno consigliere titolare. Nel ministero non gli dimostravano alcuna stima. I superiori si comportavano con lui in un certo modo freddamente dispotico.

Prendeva e subito si metteva a copiarlo. Una specie di forza soprannaturale lo respinse dai compagni con i quali aveva fatto conoscenza ritenendoli persone distinte ed educate.

Fuori del copiare sembrava che per lui non esistesse niente. Arrivando a casa si sedeva subito a tavola, trangugiava alla svelta i suoi cavoli e mangiava un pezzo di manzo con la cipolla, senza rendersi conto del loro sapore; mangiava tutto questo insieme con le mosche e con tutto quello che Dio gli mandava in quel momento.

Alla fine si chiese se il suo cappotto non avesse qualche difetto. Da questo punto di vista egli era fedele ai costumi degli avi e, litigando con la moglie, la chiamava donna mondana e tedesca.

Se si vuole della martora sul collo e magari il cappuccio con la fodera di seta, allora si va sui duecento. Come farlo in effetti, con che cosa, con quali soldi?

A volte prendi il lavoro per niente, e adesso ti piglia la mattana di chiedere quello che non costi neanche tu! Dove prendere gli altri quaranta rubli? Preso da tali riflessioni, poco mancava che finisse col distrarsi. Da parecchi anni egli non usciva di sera.

Infine raggiunse la casa in cui abitava il vice-capoufficio. Alle pareti erano appesi cappotti e mantelli, alcuni dei quali avevano persino i colli di castoro o i risvolti di velluto. Poi, si capisce, tutti abbandonarono lui e il suo cappotto, e come si conviene, si rivolsero ai tavolini destinati al whist. Voleva salutare il padrone di casa, ma non glielo permisero, dicendo che bisognava assolutamente bere una coppa di champagne in onore del nuovo indumento.

Per tutto quel giorno non si fece vedere in ufficio cosa unica nella sua vita. Bisogna sapere che quel personaggio importante era diventato tale solo da poco tempo, mentre fino allora era stato un personaggio senza importanza.

I modi e i costumi del personaggio importante erano austeri e maestosi, ma non molto complicati. Sapete con chi state parlando? Capite chi vi sta davanti? Dove si vuole andare a finire? Non sapete come si sbrigano le pratiche? Chi vi ha messo in testa queste idee? Lo capite questo, lo capite? Poi disse cose assolutamente insensate, incomprensibili: si capiva solo che quelle parole e quei pensieri sconclusionati ruotavano sempre intorno al cappotto.

Da tutte le parti cominciarono ad arrivare lamentele, che le schiene e le spalle, non soltanto dei consiglieri titolari, ma persino dei consiglieri segreti, erano minacciate di terribili infreddature a causa di quella notturna asportazione di soprabiti. La compassione non gli era estranea; il suo cuore era accessibile a molti buoni impulsi sebbene il grado troppo spesso impedisse loro di manifestarsi.

Egli si sciolse, si fece gradevole nella conversazione, cortese, insomma trascorse la serata molto piacevolmente. Sei tu finalmente! Non ti preoccupasti del mio, anzi mi maltrattasti, e adesso dammi il tuo!

ERA TARIFTABELLE BAYERN PDF

NIKOLAJ GOGOL racconto IL CAPPOTTO Testo completo italiano

.

ISABEL EDVARDSSON PLAYBOY PDF

Il cappotto: la breve ma intensa novella di Nikolaj Gogol’

.

CLOPAY COACHMAN COLLECTION PDF

Il cappotto

.

DISHONOURABLE PROPOSAL JACQUELINE BAIRD PDF

L'arrivo dell'estate

.

Related Articles